Recensioni

Non dirgli che ti manca di Alessandra Angelini

Una precisione: ho letto Non dirgli che ti manca di essere pubblicato dalla Newton Compton ma nella sua versione self “La musica sei tu”
 
Prima edizione di Non dirgli che ti manca

Genere: Contemporary Romance / New Adult
Pagine: 384
Formato: disponibile solo in ebook
Data di uscita: 21 Settembre 2015

 

Link all’acquisto

 
Trama. È difficile essere all’altezza di un padre che è un’istituzione. Lo è per Isabella, cresciuta in una famiglia dove dimostrarsi inappuntabile non è una scelta, ma un dovere. Essere quello che gli altri si aspettano però non è sinonimo di felicità. Il tradimento del suo fidanzato storico le fa capire che è arrivato il momento di dare una svolta alla sua vita, trasferirsi a Bologna e cambiare sede di studi sono i primi passi in questa direzione. In una notte che cambia tutto, Isabella conosce Denis, estroverso, vitale, l’antitesi del suo mondo. E in quella notte con lui, infrange tutte le regole. Tatuato e batterista in una punk rock band, i Bad Attitude, Denis non è il genere di ragazzo che possa portare a casa. Ma quando lui è l’unica persona che ti fa stare bene, ti fa sentire giusta, cosa sono le convenzioni? Quando i problemi con la band e una famiglia invadente si fanno seri, l’amore e la passione per la musica basteranno ad aiutarli a realizzare i loro sogni?
 
 
Recensione
 
 
Sarò sincera dalla copertina e dalla trama  non mi aspettavo un romanzo così! Pensavo fosse il solito romance, con protagonisti la brava ragazza e il bad boy di turno, con una storia d’amore scontata e banale. Ma Non dirgli che ti manca è molto, molto più di questo!
 
“Avevo accumulato sogni come i libri che infestavano il mio appartamento, desideri espressi a occhi chiusi e affidati alle pieghe della notte, era giunto il momento di farli crescere e prendere forma”
 
 
La protagonista di Non dirgli che ti manca, Isabella, è effettivamente una “brava ragazza”, figlia di un senatore. Forse, sarebbe proprio il caso di dire che è la società e la famiglia stessa che la vedono così. Non che sia una scapestrata, semplicemente non sente che la sua famiglia veramente sua. Suo padre è troppo severo, rigido, per lui l’importante è mantenere una certa reputazione in società e sua madre è troppo fragile per riuscire a tenergli testa, tanto da pagarne le conseguenze. Dopo aver scoperto il tradimento di Marco, il suo fidanzato, con la sua migliore amica e dopo l’ennesimo litigio con suo padre, Isabella vede nell’invito di Cristina, sua cugina, a Milano una via di fuga. Isabella non sa che questi giorni a Milano le cambieranno la vita.
In una serata milanese incontra per caso Denis. (proprio per caso o il destino ci ha messo lo zampino?)  La passione è improvvisa, la stessa Isabella non si rende conte di quello che le sta accadendo eppure si lascia trasportare dalle emozioni e dalle sensazioni.
 
“Per tutta la vita avevo fatto quello che gli altri si aspettavano da me, vissuto come supponevano fosse giusto. In quel momento seguii i miei desideri, giusti o sbagliati che fossero.”
 
Anche Denis è un ragazzo dal passato non proprio semplice e dedica tutto se stesso alla musica e alla band di cui fa parte.
 
“Suono da quando avevo otto anni. Non so fare altro. Credo che se mi togliessero la musica sarebbe come se mi strappassero l’aria.”
 
Proprio quando i due pensavano di vivere con solo il ricordo di quella notte ecco che il fato li fa incontrare di nuovo. Da lì, tra alti e bassi, non si lasceranno più, anche grazie al contributo dei loro amici.
 
In Non dirgli che ti manca infatti, sono tanti i personaggi accanto ai protagonisti. Primi fra tutti i componenti della rock band di Denis, i Bad Attitude. Il ragazzo è infatti il bel batterista del gruppo, l’anima della band che, insieme a Julien, il cantante, P.E., alla chitarra e Nico, il bassista, cerca di farsi strada nel panorama delle band emergenti italiane. Infine Caterina, la PR, se così si può dire, della band, sorella di Julien e compagna di P.E. Ognuno di loro ha una personalità ben definita.
Tutti i personaggi, protagonisti e non, sono ben delineati. Ognuno di loro ha una propria storia e vive una situazione diversa all’interno del romanzo. Tutto questo arricchisce la storia, la completa e la rende interessante. Tutti loro sono legati da un unico obiettivo, quello di rimanere insieme. Sono tante le difficoltà che i ragazzi incontrano, ma nonostante i dispiaceri, le incomprensioni, i segreti, riusciranno ad essere uniti, dimostrando che la famiglia va oltre i legami di sangue.
Come ogni favola che si rispetti, anche i personaggi cattivi fanno parte di questa storia. Max, che fa parte di un gruppo in perenne competizione con i Bad Attitude, un ragazzo spocchioso e insopportabile che avrà la sua occasione per riscattarsi e Jessica, lei è insopportabile e punto!
 
Amore e amicizia sono i due temi fondamentali di Non dirgli che ti manca. Tutte le vicende che si susseguono richiamano in qualche modo questi sue sentimenti.
La scrittrice affronta anche argomenti difficili, quali la depressione, la sfiducia nel futuro e nel prossimo e tutte le problematiche che possono ruotare intorno ad un gruppo di ragazzi quasi adulti.  Julien, ad esempio, è uno dei personaggi più complicati perché chiuso in se stesso, solo gli occhi di Isabella sapranno capire l’inferno che sta passando, di nuovo, e insieme sapranno venirne fuori.
Con un gruppo di giovani non possono mancare le situazioni esilaranti e divertenti e pagina dopo pagina ci troveremo ad affezionarci a loro, a condividere con loro le prove, le serate in compagnie, le delusioni, le arrabbiature, le discussioni, i dubbi, le difficoltà, le incomprensioni ma anche le soddisfazioni e i momenti felici.
 
Isabella e Denis vivono la loro storia d’amore fra alti e bassi, l’ambiente in cui vive Denis, la lontananza che il suo lavoro/passione spesso li divide, il carattere di Isabella, risultato di tutte le delusioni che ha ricevuto, influiranno sul loro rapporto e ci vorrà tempo, prima che i due riescano finalmente a capirsi, a conoscersi ad amarsi veramente.
 
“La fiducia è un dono prezioso che va guadagnato e ogni volta che qualcuno ti ferisce, è sempre più difficile concederla. E’ una forma di autodifesa, ti aspetti il peggio dagli altri e perdi quando c’è di buono nella vita”.
 
Il loro rapporto non è per niente scontato. La passione non manca, ma per creare un rapporto solido non è certamente sufficiente. Così mattone dopo mattone costruiranno la loro relazione, una relazione che ha ben poco a che fare con i sogni, ma che si scontra costantemente con la realtà.
Isabella, Denis, i Bad Attitude, Caterina, ci insegnano che se delle persone sono destinate a stare insieme niente e nessuno potrà dividerli, l’importante è crederci sempre e non lasciarsi andare, continuare a sperare nei sogni. Con le persone giuste accanto tutto si può ottenere.
 
La scrittura di Alessandra Angelini è scorrevole e fluida e rende la lettura davvero piacevole. Una sola nota stonata, però, sono i dialoghi, in alcune situazioni li ho trovati un po’ confusionari, tanto da dover rileggere qualche pagina per riprendere il filo del discorso.
 
Nonostante questo, mi sento di consigliare il romanzo a tutti gli amanti delle belle storie d’amore, dei romance ma soprattutto agli amanti della musica, il vero filo conduttore del libro! Tante le citazioni degne di nota!
 
Grazie all’autrice, Alessandra Angelini, per avermi dato l’opportunità di conoscere Isabella, Danis e i Bad Attitude!
(Spero in un seguito, uno spin-off o magari una versione al maschile!!)
 
L’autrice.
“Sono nata in Romagna, dove vivo con il mio ragazzo e due gatti. Chimico per professione, divido il mio tempo libero tra letture di ogni genere e la visione compulsiva di serie tv. Sono una persona timida e romantica che ancora crede che i sogni possano avverarsi”
 
 
Gioia
 
 

 

1 Condivisioni

Un commento

  • Alessandra Angelini

    Una recensione bellissima <3
    Ti cito:
    "Isabella, Denis, i Bad Attitude, Caterina, ci insegnano che se delle persone sono destinate a stare insieme niente e nessuno potrà dividerli, l'importante è crederci sempre e non lasciarsi andare, continuare a sperare nei sogni. Con le persone giuste accanto tutto si può ottenere."
    perché leggere è emozione, e tu mi hai emozionato.
    kisses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *