5 cose che

5 libri di cui non mi è piaciuto il finale

Buongiorno Twinslettori!!
L’appuntamento di oggi della rubrica “5 cose che” vede protagonisti i finali di libri che non ci sono piaciuti!
Già qualche mese fa avevamo affrontato questo tema con “5 finali di libri e serie tv che cambierei“, ho cercato quindi di non citare gli stessi libri tranne in un caso ma, a mia discolpa, nello scorso post era stato nominato dalla sister.
Anche in questo caso, i commenti alle scelte saranno forse sconclusionati, molto generici e forse riusciranno a capirli solo chi ha letto i libri in questione. Il fatto è che una cosa che odio profondamente è quando mi viene rivelato il finale che sia di un libro, di un film o di una serie tv, sono quindi stata molto attenta a non fare rivelazioni.
Ma bando alle ciance, ecco i 5 libri di cui non mi è piaciuto il finale 
Il primo è anche uno dei primi libri recensiti sul blog, purtroppo poco conosciuto: Quello che gli altri non vedono di Virginia MacGregor. Dico purtroppo perché il libro mi è piaciuto, il protagonista è Milo, 9 anni con una malattia che lo renderà progressivamente cieco, ha un rapporto molto speciale con sua nonna Lou che vive in un profondo silenzio da quando suo marito è morto. Quando però la mamma di Milo decide di far trasferire Lou in una casa di riposo, Milo farà di tutto per difendere sua nonna e portarla via da quel posto orribile. Sembra una storia pesante ma viene narrata con leggerezza (mai frivolezza!!) Il finale mi ha lasciato un po’ con l’amaro in bocca, non per quello che accade ma per come, poteva avvenire in un altro modo…ecco.

Dodici di Zerocalcare è stato il suo primo fumetto che ho letto (recentemente ho letto Dimentica il mio nome), i pareri letti in precedenza a riguardo da chi conosceva bene l’autore lo classificavano tra i peggiori, a me non è dispiaciuto solo che ho trovato il finale tagliato di netto quasi come se non fosse concluso.
Lo aveva inserito Debora nell’altro post e colgo quest’occasione per citarlo anche io. Non leggo molti thriller ma L’amore bugiardo di Gillian Flynn (recensione), complice anche il film che ho visto prima di leggere il libro, è uno dei miei preferiti. A metà il libro c’è il twist principale, segue la spiegazione di questo twist, quindi l’attenzione del lettore viene mantenuta alta quasi fino al finale…quasi. Innanzitutto è molto più noioso rispetto al resto del libro e poi è senza senso, capisco che l’autrice non abbia escluso un possibile seguito ma tutto quello che è successo non può avere una fine del genere.
Non leggo thriller anche perché poi capitano libri come Gli occhi neri di Susan di Julia Heaberlin (recensione). Se me lo presenti come “Un grande thriller”, non mi aspetto questo grande mostro perché le etichette, in un buon 90% dei casi, sono farlocche, ma un brividino di curiosità durante la lettura me lo dovresti far provare. Qui niente, elettrocardiogramma piatto…Aspetto il finale perché è lì che ti puoi riscattare e perché me lo chiudi in quattro e quattr’otto? Hai finito la carta per scrivere?!
Quello per La meccanica del cuore di Mathias Malzieu è forse un discorso diverso rispetto agli altri. Non considero il finale di questo libro come un aspetto negativo ma forse è uno di quei casi in cui si vorrebbe (non ci si aspetta) qualcosa di diverso. Ma, dopotutto, rappresenta quella malinconia che pervade in tutto il romanzo.
Quali sono i vostri 5 libri di cui non vi è piaciuto il finale?
 
 
 
Prossimi appuntamenti: 
23 Giugno – 5 letture che mi hanno fatto ridere
30 Giugno – I 5 più bei film tratti da libri
Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

11 commenti

  • Anima in penna

    Io adoro Zerocalcare e ho letto tutti i suoi fumetti. Mi sono piaciuti tutti, ma quello che citi tu è quello un po' diverso e tra tutti è il meno bello, ma spero che tu voglia dargli una seconda possibilità. Ti consiglio "la profezia dell'armadillo" e "Kobane Calling" 🙂

    • Gioia Twin

      Ciao!! Si si, gli ho già dato una secona opportunità con Dimentica il mio nome che mi è piaciuto molto di più, non che Dodici non mi sia piaciuto!! Vorrei leggere tutti i suoi fumetti, in particolar modo Kobane Calling, spero di recuperarlo presto!

    • Gioia Twin

      Il secondo te lo consiglio, è uno dei miei preferiti per "Gli occhi neri di Susan", invece, credo si trovino thriller decisamente migliori, prova comunque a dargli una possibilità, nonostante tutto è una lettura scorrevole.

  • Valentina Bellettini

    Ciao Gioia! "La meccanica del cuore" è nella mia wishlist *__* Credo che lo leggerò comunque (anche perché non hai dato un'opinione negativa ;))
    Con "Quello che gli altri non vedono" mi hai incuriosita: sembra un racconto molto tenero.
    De "L'amore bugiardo" ho visto il film e… non lo voglio vedere mai più! Angosciante. Sul finale, appunto.

    • Gioia Twin

      Ciao Vale!! Sììì, leggi La meccanica del cuore è uno dei miei libri preferiti!! Il finale non mi ha proprio deluso, avrei forse voluto qualcosa di diverso ma il libro è particolare anche grazie alla sua fine.
      Sì, quello che gli altri non vedono è mooolto tenero, se ti capita dagli una possibilità!
      Di solito è il contrario ma questa volta ho visto prima il film e poi il libro perché volevo approfondire i personaggi. Beh sì, ci sono alcune scene in effetti un po' angoscianti. Leggendole l'effetto un po' cambia anche se, probabilmente ero già preparata xD

  • Elsa

    Ahahah mi sono resa conto solo ora che infatti io ho citato gli stessi libri del post di qualche tempo fa! 😀
    La meccanica del cuore l'avevo preso in mano qualche estate fa (forse proprio l'anno che era uscito) ma credo di non essere mai arrivata al finale, nonostante mi stesse anche piacendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *