5 cose che

5 autori di cui ho letto più libri

Buongiorno lettori! Buon Venerdì!
Secondo giorno di Marzo e primo appuntamento del mese con l’immancabile rubrica 5 cose che.
La settimana, per il blog, è stata a dir poco pessima visto che, purtroppo, non siamo riuscite a pubblicare niente di nuovo da Venerdì scorso, spero davvero, con tutto il cuore, di riuscire a trovare anche un paio d’ore durante il fine settimana per lavorarci un po’ su!!
Ma, cascasse il mondo, non può mai mancare il post del Venerdì! Oggi si parla di autori, tra i tanti che incontriamo nella nostra vita di lettori ci sono quelli che, ogni tanto ricorrono anche se non sempre coincidono poi con i nostri preferiti anche se, una cosa è certa, il loro stile ci ha conquistato.
Ecco qui i 5 autori di cui ho letto più libri!
J.k. Rowling – 7 (+1) libri
 
Primo posto per la Rowling che, immagino, sia presente in molti dei post di oggi. Quella di Harry Potter credo sia una delle poche serie che sono riuscita a portare a termine, una volta iniziata è impossibile interromperla. Oltre ai sette libri della saga non ho mai letto gli altri libri ispirati, insomma né animali fantastici, né fiabe di Beda… ho letto però “Harry Potter e la maledizione dell’erede” e, sebbene non l’abbia trovato così malvagio, non riesco a considerarlo come l’ottavo capitolo della serie. Come ho avuto modo di scrivere in qualche altro post, vorrei scoprirla anche in altre vesti, soprattutto in quelle di “Robert Galbraith”, ho il primo volume della serie, Il richiamo del cuculo, pronto in libreria per essere letto.
Federica Bosco –  7 libri
 
Per molti anni il romance è stato il mio genere preferito, ho letto molti libri ma tra le autrici italiane al primo posto c’è sicuramente Federica Bosco. Cercasi amore disperatamenteS.O.S. AmoreIl peso specifico dell’amoreNon tutti gli uomini vengono per nuocere…Quello che più mi piace del suo stile è che riesce a raccontare l’amore in modo ironico e divertente e, nei suoi romanzi, si riesce a trovare tutto quello che ci si aspetta da un libro “rosa”. 101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro e Dimenticare uno stronzo, si presentano come due manuali in cui la Bosco si fa portavoce dell’universo femminile e cerca di mettere in guardia le donne dagli uomini sbagliati che si possono incontrare. Il primo è più ironico rispetto al secondo ma, entrambi, mi hanno dato modo di apprezzare maggiormente i romanzi veri e propri. Il consiglio è sì di leggerli ma in “pillole”. In  Tutto quello che siamo mantiene sì la leggerezza del suo stile ma riesce allo stesso tempo a creare una storia che scava un po’ più nel profondo, adesso sono curiosissima di leggere il suo ultimo romanzo “Ci vediamo un giorno di questi”
Jane Austen – 6 libri
 
Il primo che ho letto è stato Orgoglio e pregiudizio e non potrò mai smettere di ringraziare la mia prof di letteratura inglese del liceo per avermi avvicinata a questa grande scrittrice, subito dopo ho letto Ragione e sentimento, ed è stata poi la volta di Emma con cui, però, ho avuto una brutta esperienza. La prima volta che ho provato a leggerlo non sono riuscita a portarlo a termine e solo di recente, lo scorso anno, sono riuscita a completarlo! Il 2016, invece, è stato l’anno di Mansfield Park e lo scorso anno de L’abbazia di Northanger, così diverso da quelli letti in precedenza e di Niente donne perfette per favore, una piccola raccolta di lettere scritte da zia Jane! (recensione) Conto di leggere nei prossimi mesi Persuasione, l’ultimo dei suoi romanzi maggiori, per dedicarmi poi alle sue opere minori…per fortuna ho ancora un bel po’, di suo, da leggere!!
Cristina Vichi – 6 libri
 
Cristina Vichi è un’autrice che ho conosciuto grazie al blog ormai 3 anni fa, mi ha dato l’opportunità di leggere il suo primo romanzo “Celeste”, ripubblicato poi come “Celeste, l’ardore di una donna“, seguito da “Celeste la forza di una regina“, ci sino poi Destini ingannati  e E se poi te ne penti?! che, a differenza dei romanzi storici precedenti, è uno romance e Tander: dentro di noi l’energia dei fulmini, il suo primi urban fantasy ed, infine, eSTREmo inGAnno, un dark fantasy. Come potrete intuire è un’autrice che spazia tra vari generi ed è proprio questo il motivo per cui la apprezzo particolarmente. Grazie al suo stile riesce a destreggiarsi bene tra i diversi generi.
Lucinda Riley – 5 Libri
 
 
Ed infine la mitica Lucinda!! L’ho “conosciuta” qualche anno fa con Il giardino degli incontri segreti e poi incontrata di nuovo con Il segreto della bambina sulla scogliera, è stato poi il turno del primo libro della serie de Le sette sorelle, de L’angelo di Marchmont Hall e del secondo volume della sua saga Ally nella tempesta. Le sue storie mi piacciono molto, alterna presente e passato ed ogni volta ambienta i suoi romanzi in un posto diverso del mondo, i suoi libri sono dei veri e propri viaggi. Il suo stile è praticamente inconfondibile ed è forse per questo che è da un po’ di tempo che non leggo niente di suo, sicuramente leggerò tutti e tre i libri che mi mancano, recuperando anche l’ultimo libro uscito della serie, ma trovo che, alla lunga, il fatto che ci sia poco di diverso nella struttura delle sue storie, c’è il rischio che il lettore possa trovarle un po’ tutte uguali.
Sì, direi che la mia lista sia decisamente al femminile! Non è ovviamente una cosa voluta, almeno non consciamente. Ci tengo almeno a citare l’unico autore uomo che avrei inserito: Nicholas Sparks! Ve l’ho detto che leggevo tanti romanzi rosa, no?! xD Sono secoli che non leggo niente di suo ma, anni e anni fa, dei suoi romanzi ne ho letti almeno 4. Sono quelli che ho in libreria ma, molto probabilmente, ne ho letti anche altri che, momentaneamente, non ricordo.
Quali sono gli autori di cui avete letto più libri??
Gioia
Prossimi appuntamenti:
9 Marzo – 5 libri che mi hanno fatto piangere
16 Marzo – i 5 libri più vecchi nella mia libreria
23 Marzo – 5 film che ho visto prima di leggere i libri da cui sono tratti
30 Marzo – 5 libri di cui vorrei facessero una seria tv
Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

30 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *