5 cose che

5 film che ho visto prima di leggere i libri da cui sono tratti

Buongiornooo TwinsFamily!! Buon Venerdì!
La settimana che sta per concludersi è stata importante per il blog perché Twins Books Lovers ha compiuto 3 anni! Ebbene sì, sembra incredibile che sia ancora aperto vista la mia poca costanza nelle cose ^^’ e se nei primi tempi quello che mi faceva continuare a pubblicare, a scrivere, a parlare di libri era la passione, adesso il blog è diventato un vero e proprio angolino in cui rifugiarsi, mi piacerebbe diventasse un qualcosa di più reale anche nella vita “al di fuori” e so che può essere così solo se inizio a trattarlo io in prima persona diversamente visto che nella “realtà” sono veramente pochissime le persone che “condividono” in qualche modo quello che faccio, anzi facciamo.
Ma sto divagando, non voglio farmi prendere dallo sconforto, probabilmente il mio discorso risulterà anche abbastanza sconclusionato e sto andando fuori tema ^^’
Ma veniamo a noi e al post di oggi con la rubrica immancabile del Venerdì: 5 cose che!
Come si legge dal titolo oggi si parla di film visti prima di aver letto i libri da cui sono tratti.
Prima il film o prima il libro? L’eterna lotta tra uno e l’altro non avrà mai fine 😛
Non so voi ma personalmente ho perso un bel po’ di film al cinema pur di leggere prima il libro…e sono trascorsi anni ^^’
Ma come in tutte le cose ci sono, ovviamente, delle eccezioni. Un po’ perché si scopre dopo che sono tratti da libri, un po’ perché la curiosità è tanta capita di vedere prima la versione cinematografica e questo, secondo me, influisce poi sul giudizio su quale sia migliore tra i due ma questo è un altro discorso!
Quindi, bando alle ciance, ecco 5 film che ho visto prima di leggere i libri da cui sono tratti.

Le pagine della nostra vita

tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks

Il film è del 2004 per la regia di Nick Cassavetes con Rachel AcAdams e quel gran figone di Ryan Gosling. Una sera d’estate di un bel po’ di anni fa, quando ancora non mi perdevo nessun film d’amore, lo becco in tv senza sapere niente e ne rimango innamorata! Mi piace la storia, i personaggi, la loro storia, la fotografia, l’ambientazione! Solo con il tempo scopro che è tratto da un romanzo di Sparks, autore che, all’epoca, leggevo spesso e volentieri. Riesco così a recuperarlo! E devo dire che questo non è solo un film visto prima di aver letto il libro ma, addirittura, è migliore del libro! Ma questo credo di averlo scritto più di qualche volta, c’è da dire però che il film è molto fedele al libro.

L’amore bugiardo
tratto dall’omonimo romanzo di Gillian Flynn

Questo è il film più recente della cinquina ed è un film del 2014. Io e i thriller non abbiamo un grande rapporto, siano essi film o libri e, se proprio devo scegliere, preferisco vedere le proiezioni. È per questo che, in questo caso, è stato decisivo il regista del film: David Fincher per il quale ho un piccolo debole. Il film si è rivelato decisamente avvincente! Mi è piaciuto molto e sarà che, ripeto, non mi muovo molto nel mondo del thriller e del noir ma mi ha spiazzata. Dopo la visione del film, però, avevo la curiosità di scoprire qualcosa in più sui personaggi, quel qualcosa che nei film spesso si tralascia per dare spazio ad altro. Ed ecco che, in qualche modo, il libro riesce a completare il film pur essendo, quest’ultimo, molto fedele alla sua versione originale. Consigliati entrambi!
La storia infinita
tratto dall’omonimo romanzo di Michael Ende

Chi, come me, è nato tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 non può, ripeto, non può non conoscere questo film! Insieme a Fantaghirò erano i due fantastici “prodotti” fantasy della nostra infanzia! Tralasciando gli effetti speciali, anzi specialissimi, degni di un film degli anni ’80 e i due seguiti del film che non ho mai visto, gli elementi differenti tra film e libro sono molti e di questo me ne sono resa effettivamente conto solo di recente, solo un paio di anni fa mi sono decisa a leggere il libro…fantastico, in tutti i sensi!

Il pianista

tratto dall’omonimo romanzo di Władysław Szpilman

Il pianista, ultimamente, ricorre spesso nei post del blog. È solo di recente, o scorso Gennaio, che, dopo diversi anni, mi sono decisa a leggere il libro da cui è tratto uno dei miei film preferiti. Sono rimasta piacevolmente sorpresa che il Wladyslaw del film ricalca quello del libro, non si distoglie infatti dalla storia originale, visto che si tratta di storia e protagonista veri. Ovviamente il libro ha con sé diversi aspetti rispetto al film ma sono entrambe testimonianze emozionanti.

A beautiful mind

tratto da Il genio dei numeri. Storia di John Nash, matematico e folle di Sylvia Nasar

Per concludere ho scelto quello che probabilmente è il mio film preferito e l’unico, tra i cinque, di cui non ho ancora letto il libro da cui è tratto, anche se è presente in libreria, dovrei solo decidermi ad iniziarlo. So di diverse differenze tra le due versioni ed ho quindi timore di “rovinarmi”, se così si può dire, l’idea che mi sono fatta di Nash e della sua storia ma la curiosità di saperne di più su questa persona, più che sul personaggio, sicuramente prima o poi avrà la meglio!
Bellissimo film, se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di recuperarlo!
Ed è tutto, avrei ancora diversi titoli da inserire ma ho preferito concentrarmi sui titoli di cui conosco già le due versioni, cinematografica e letteraria. A questo punto tocca a voi, fatemi sapere cosa ne pensate sui film/libri che ho inserito ma soprattutto quali sono i film che voi avete visto prima di leggere i libri da cui sono tratti!!
Gioia
Prossimi appuntamenti: 

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

23 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *