5 cose che

5 libri da cui non potrei mai separarmi

Buongiorno lettori!! Buon Venerdì!!
Salterò la parte in cui scrivo che è stata una settimana intensa, nonostante i giorni di festa, in cui non sono riuscita a dedicarmi al blog e arrivo dritta alla parte in cui dico che finalmente è Venerdì!! Succeda quel che succeda non può mancare 5 cose che!
Soprattutto se si parla di libri e di libri a cui teniamo in particolare, perché in libreria ci sono centinaia di volumi ma tra tanti ci sono sicuramente quelli a cui teniamo particolarmente…ecco quindi 5 libri da cui non potrei mai separarmi.

Stardust di Neil Gaiman

Il primo che mi viene in mente è Stardust di Neil Gaiman. Mi è piaciuto anche se non rientra tra i miei libri preferiti in assoluto, però non potrei mai separarmene perché è il primo libro che ho recensito qui sul blog ma soprattutto è il libro che mi ha fatto uscire da un periodo di “blocco del lettore” che durava da anni!

Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen

Ok, ci siete cascate? Ovviamente il primo che mi è venuto in mente è Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. Come ormai saprete è il mio libro preferito, vorrei prendere una nuova edizione ma non penserei mai e poi mai di dividermi dalla copia che ho. Nonostante sia tra le edizioni più brutte che io abbia visto ci sono molto legata, è stata una vera e propria sorpresa ai tempi ed incarna il mio pensiero sulla lettura e sulla vita “mai giudicare un libro dalla copertina”.

Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain

De Le avventure di Tom Sawyer di mar Twain vi ho parlato già qualche settimana fa (5 libri più vecchi nella mia libreria) e come ho già scritto sono legata affettivamente a questo libro visto che era di mia madre ed è stato un regalo da parte sua. Amo questo libro per la storia ma anche per il suo valore intimo.

Tutto Sherlock Holmes di Conan Doyle
E se parliamo di libri con un certo valore affettivo che non hanno belle copertine non posso non citare la raccolta completa dei racconti che hanno per protagonista Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle. È una vecchia edizione dei Mammut della Newton Compton molto ma molto più comoda dell’edizione di adesso, un piccolo mattone poco pratico per essere letto. Mi è stato regalato da una coppia di vicini amanti della lettura e della cultura, sempre sorridenti, e anche in questo caso, sono rimasta davvero molto stupita visto che non leggo molti gialli ma questi racconti li ho divorati in pochissimo tempo. Tra l’altro la signora ci ha lasciati da poco, quindi un motivo in più per ricordarli <3
Eragon di Christopher Paolini

Chiudo con un libro di cui parlo raramente semplicemente perché non sono riuscita a terminarlo! ^^’ Anche se stiamo parando di almeno 15 anni fa…Nonostante questo, non credo che riuscirò mai a separarmene perché è stato il primo libro da “grandi” che mi e ci è stato regalato da nostro padre. E credo sia la dimostrazione che un libro non sia solo un oggetto ma può diventare un vero e proprio ricordo.

Quali sono invece i vostri 5 libri da cui non potreste mai separarvi??
Gioia
Prossimi appuntamenti:
11 Maggio – 5 snack/bevande da lettura
18 Maggio – 5 personaggi preferiti dei fumetti
25 Maggio – 5 autori di cui guarderei il film sulla loro vita
1 Giugno – 5 anime preferiti
Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

15 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *