5 cose che

5 libri che ho eliminato dalla mia wishlist

Buongiorno lettori!!
Torna, immancabile, l’appuntamento del Venerdì con la rubrica 5 cose che.
Anche oggi parliamo dei nostri amati libri, in realtà, come avrete potuto notare dal titolo i protagonisti di oggi non sono poi così amati.
In genere, le nostre wishlist, le liste dei desideri, non fanno altro che allungarsi, allungarsi e allungarsi con titoli che vorremmo leggere, recuperare, avere perché, in un modo o nell’altro, ci incuriosiscono. Capita però che, con il tempo, i nostri gusti cambino e qualche titolo venga cancellato dalla nostra lista, non perché siamo riusciti a recuperarlo ma perché non ci interessa poi così tanto. Ecco quindi 5 libri che ho eliminato dalla mia wishlist:

Fangirl di Raibow Rowell

Al momento dell’uscia se ne è parlato tanto e se ne è parlato ancora di più nel 2016, quando è uscito in Italia. Le recensioni, le opinioni a riguardo erano entusiaste e probabilmente anche per questo è finito tra i libri che tenevo sott’occhio. In più ho sempre letto tantissimi libri rosa e questo mi sembrava facesse per me. Nell’ultimo periodo, forse proprio perché ho fatto una bella scorpacciata, mi sono molto allontanata dai libri di questo genere e non lo sento più così affine a me.

Fallen di Lauren Kate

Non c’è un motivo vero e proprio se non, un po’ come il precedente, io mi sia allontanata un po’ da questo genere. La serie ha avuto un grandissimo successo e forse anche per questo ero spinta e incuriosita, con gli anni però l’interesse a riguardo è sceso sempre un po’ di più.


La famiglia Aubrey di Rebecca West

È il primo di una trilogia e, in realtà, avrei potuto inserire tutti e tre. Al momento dell’uscita, quando la casa editrice, la Fazi, ne ha iniziato a parlare mi ha subito incuriosita. La storia di una famiglia inglese di artisti dalla fine dell’Ottocento, fino agli anni ’20 del Novecento. L’entusiasmo verso la saga però, è scemato con le recensioni, non proprio così positive, su tutti e tre i romanzi. Ho diverse saghe da terminare, prima fra tutte quella dei Cazalet, sempre della Fazi e non vorrei andare a impelagarmi con altre che probabilmente non riusciranno a coinvolgermi.

Il mistero di Oliver Ryan di Liz Nugent

In un primo momento ho pensato: “ma che cos’è?” e già questo potrebbe far capire quanto io ricordassi del libro! Poi mi è tornato in mente il perché si trovasse lì. Quando, qualche anno fa, seguivo con assiduità un forum in cui si parlava di Irlanda (Paese che sogno ancora di poter visitare, prima o poi) in uno dei tanti topic, si parlava di letteratura. Tra i tanti libri consigliati c’era anche questo thriller psicologico, appena uscito anche in Italia.

Orgoglio e pregiudizio e zombie di Seth Grahame-Smith

I riadattamenti di Orgoglio e pregiudizio e, più in generale, dei romanzi della Austen mi incuriosiscono sempre! All’uscita del libro qualcuno ha gridato allo scandalo, personalmente avevo paura fosse grottesco, al di là del romanzo a cui si è aspirato. È passato del tempo e non mi sono mai convinta ad acquistarlo. Nel 2016 ne è uscito un film e ho provato a mettere fine alla curiosità. Devo dire che tutto sommato non mi è dispiaciuto, è fedele nella trama e nei personaggi principali anche se, ovviamente, l’aggiunta degli zombie, ci sono situazioni nuove rispetto al romanzo originale. Film piacevole da guardare ma non lo considero un capolavoro e mi ha fatto abbandonare definitivamente l’idea di leggere il libro.

E anche per oggi è tutto, fatemi sapere se dovrei riconsiderare qualche titolo. Avete mai cancellato libri dalla vostra lista dei desideri perché non vi interessavano più?

Gioia

Prossimi argomenti:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5-cose-che.jpg

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

0 Condivisioni

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *