Recensioni

Direzione la vita di L.L. Words

Data di pubblicazione: 13 dicembre 2019
Pagine: 394
Prezzo di copertina: 15,00€
Prezzo e-book: 5,99€ (ora in offerta a 0,99€)

Link per l’acquisto

Sinossi.
Può nascere l’amore da una tragedia?
Alexander C. King è reduce da un brutto incidente d’auto che lo ha costretto sulla sedia a rotelle; oltre all’uso delle gambe, sembra aver perso anche la voglia di vivere. I migliori medici di New York hanno provato l’impossibile con lui, senza purtroppo ottenere alcun miglioramento: le ferite più gravi, infatti, A.C. le ha nell’anima. Per non parlare del senso di colpa che lo tormenta e tiene sveglio ogni notte, rendendo ancora più difficile il suo recupero. Solo l’infermiere Robert Johnston e il Primario del “Green”, Daniel Zayn, credono che lui possa ancora farcela.Attraverso improbabili letture ad alta voce, scontri più o meno accesi e attacchi alle difese che A.C. ha eretto, riusciranno a tenere a galla il giovane, almeno fino all’arrivo di Ty.Il dottor Tyler Jones che per A.C. è l’ultima spiaggia. Con un dono che per lui è una maledizione, Ty è un fisioterapista diverso dagli altri, anticonformista ed imprevedibile: il migliore nel suo campo. Ma basteranno la passione per il suo lavoro, l’amore per la musica anni ’80 e la costante presenza di Stone, il bastardino che ha adottato, per strappare A.C. dall’inferno in cui è precipitato? Ma soprattutto… A.C. si farà aiutare? Primo libro di una trilogia già in fase di lavorazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Direzione.jpg

Alexander C. King è stato ricoverato al Green Cornwell Hope Hospital dopo un brutto incidente.
L’uomo ha sempre vissuto nel fasto e nella mondanità poiché figlio di due personaggi celebri, Jason e Mary King. Lui illustre archeologo, lei stella internazionale del cinema.
Quello che non manca ad A.C. è sicuramente la possibilità di vivere la vita nel lusso e nella sfrontatezza, ma quello che in realtà appare come impertinenza e determinazione nasconde una valanga di fragilità e dolore pronta ad esplodere dopo un terribile e drammatico evento.
Tutti i migliori medici della Grande Mela hanno provato ad aiutare A.C. senza nessun risultato. L’uomo infatti dopo il drammatico scontro in automobile, oltre l’uso delle gambe, sembra aver perso anche la voglia di vivere.
Un martellante senso di colpa per quello che crede essere un suo errore aumenta il suo senso di frustrazione, ma sensazione che niente e nessuno potrà mai salvarlo dal burrone di desolazione e terrore nel quale sta lentamente precipitando.

Soltanto l’infermiere Bob, Robert Johnson, e il testardo Primario di neurochirurgia del Green, Daniel Zayn, sembrano essere convinti che niente è ancora perduto e che ci può ancora essere una speranza. Ed è proprio Daniel che prende la decisione di interpellare dottor Tyler Jones, eccellente fisioterapista e suo caro amico, che rappresenta la loro ultima possibilità.

Come ogni volta A.C non vuole credere che esista ancora per lui una speranza, seppur flebile, e decide, attraverso litigi e metodi più o meno discutibili, di sabotare il lavoro del giovane dottore.
Ogni suo tentativo però cade nel vuoto, nell’indifferenza di un uomo che ama il suo lavoro e determinato nel suo obiettivo.

<<Sai che penso,invece? Che dovresti smetterla di fare la vittima.>> Quelle parole mi parvero di una crudeltà disumana e mi inchiodarono dov’ero.
<<Mi scusi?>> domandai voltandomi per fissarlo, incredulo.
<<Hai capito benissimo>> insistette, togliendosi i Ray-ban neri prima di appoggiarsi con noncuranza al tronco di un albero.
<<Da quello che ho visto prima, stai rifiutando ogni tipo di cura, invece che provare a migliorare. Devi prenderti una volta per tutte la responsabilità della tua vita.>> continuò, avvicinandosi piano.
<<Come credi di poter reagire altrimenti a quello che ti è successo? Pensi di essere l’unico ad avere dei problemi? Beh, non lo sei!>> Ormai era davanti a me. <<Per quanto tutto sia duro ed ingiusto, quello che vorrei farti capire è che puoi ancora tornare a camminare, ma per farlo devi smetterla di piangerti addosso.>>

Il carattere e l’indolenza di A.C. si oppongono alla pacata fermezza di Tyler che, a colpi di accuse e tentennamenti, danno vita ad un scontro ad armi pari. I due uomini infatti, per motivazioni e ragioni differenti, condividono un passato difficile ed intenso, fatto di crucci, sconforti, mancanze e solitudine.
Il dolore diviene il fulcro centrale, il sentimento dominante, così intenso da cancellare con un sol colpo tutta la fiducia nel futuro, la sensazione che la vita voglia imprimere un segno perentorio e sconvolgente, senza nessuna possibilità di rivincita.

I due protagonisti, così come tutti i personaggi che compaiono nel corso della storia, sono ben delineati e facilmente riconoscibili ed identificabili.
A. C., uomo fragile ma orgoglioso, appare agli occhi del lettore irritante, lagnoso e provocatorio mentre Tyler, mite e sicuro di sé e dei miglioramenti che il suo lavoro può portare, incarna la dolcezza e il porto sicuro nel quale essere, per una volta, realmente sé stessi.

Due anime, due destini, due possibilità di rinascita e crescita.
Da una tragedia, può nascere l’Amore?
E’ questa la risposta che il lettore dovrà cercare tra le pagine, la luce in fondo ad un tunnel cupo e desolato.

Tanti sono gli argomenti affrontanti nel libro: l’amicizia, l’amore in tutte le sue forme: la capacità di credere in sé stessi e quella di riconoscere i propri limiti, la difficoltà di essere amati e compresi dai propri cari, l’omosessualità e l’accettazione di sé stessi.

Attraverso un linguaggio semplice la lettura scorre fluida fino al sorprendente capitolo finale.
Nonostante ho trovato alcune pagine un po’ troppo ripetitive e caotiche (soprattutto nella parte iniziale) Direzione la vita è una lettura leggera ma ricca di sentimenti, un viaggio interiore tra flashbacks ed emozioni di due personaggi decisamente fuori dall’ordinario.

Ringrazio l’autrice, L. L. Words, per avermi dato l’opportunità di leggere il suo lavoro.

Buona lettura!

L’autrice.
L. L. Words è uno pseudonimo che questa autrice italiana ha scelto di usare per condividere i suoi sogni con il mondo. Attraverso la sua penna, o meglio tastiera, vuole toccare più persone possibili con i suoi racconti, e magari strappare anche un sorriso. Da sempre amante del fantasy, nelle sue opere troverete temi delicati come amori gay e altre tematiche sociali, che le stanno particolarmente a cuore.
“Se puoi sognarlo, puoi farlo.” di Walt Disney, è il suo motto.
Primo libro di una trilogia, già in fase di lavorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *