5 cose che

5 libri ambientati nell’epoca vittoriana

Nella letteratura, soprattutto nella narrativa, classica e moderna. l’epoca vittoriana è stata ed è ampiamente trattata. L’età vittoriana rappresenta, nella storia inglese, il periodo che va dal 20 giugno 1837 fino al 22 gennaio 1901, il periodo cioè in cui regna la regina Vittoria. In questo nuovo appuntamento con la rubrica del Venerdì, prendiamo in considerazione 5 libri ambientati nell’epoca vittoriana. Romanzi divenuti grandi classici della letteratura ma anche libri usciti più recentemente, di autori contemporanei, che ambientano le loro storia nell’epoca. Un’epoca che, se da un lato è caratterizzata da innovazioni e progresso, dall’altra vede acutizzare le differenze tra le classi sociali all’interno della società.

Oliver Twist di Charles Dickens

Se si parla di letteratura vittoriana e di critica alla società del tempo, è quasi impossibile non citare Charles Dickens e Oliver Twist, tra i suoi primi romanzi, ne è un esempio. Pubblicato tra il 1837 e il 1839, il piccolo protagonista del romanzo diventa il portavoce della critica di Dickens verso l’ambiente educativo del tempo e dello sfruttamento minorile.

Via dalla pazza folla di Thomas Hardy

E se si offre un’opportunità di consigliare questo romanzo, non posso che coglierla al volo. Leggendo, veniamo avvinghiati dallo stile di scrittura dell’autore. Al centro c’è Bathsheba, contesa tra tre uomini diversi, tra cui Oak, giovane fittavolo. Il romanzo ha un ricco intreccio, con numerosi colpi di scena, momenti anche comici, scene più drammatiche, ambientato nelle campagne inglesi, pone l’attenzione sull’incontro tra le diverse classi sociali.

L’importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde

Una commedia frivola per gente seria, così viene definita la celebre commedia di Oscar Wilde, autore di cui oggi, tra l’altro, ricorre l’anniversario della nascita. Una commedia in cui il sarcasmo e l’ironia la fanno da padrone e al centro ci sono la derisione e lo sbeffeggiamento verso i comportamenti ipocriti dell’alta società vittoriana, basati esclusivamente sull’apparenza.

Belgravia di Julian Fellowes

Decisamente più recente, è infatti un romanzo del 2016. Julian Fellowes è l’autore della serie tv Downton Abbey. E chi l’ha seguita sarà sicuramente abituato a tutti gli intrighi e gli intrecci che Fellowes riesce a mettere in piedi. Anche se Belgravia parte da un evento che accade nel 1815, il romanzo si sviluppa nella Londra del 1840. Con uno stile ironico, contrapponendo diverse classici sociali, Fellowes ci mostra tutte le loro contraddizioni e i meccanismi dietro alle relazioni del tempo.

Il cuore vero di Sylvia Townsend Warner

L’ultimo romanzo è anche l’unico tra quelli citati che non ho ancora letto. Però, tra gli elementi che mi hanno incuriosita e quindi spinta a recuperarlo, c’è proprio l’essere ambientato nell’epoca vittoriana. Inoltre, la protagonista, uscita dall’orfanotrofio viene inviata a servizio in una fattoria. E si parla di una storia d’amore emozionante, ispirata alla storia di Amore e Psiche…come resistere?

Ne avete letto qualcuno? E quali libri ambientati nell’epoca vittoriana consigliate?

Gioia

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI
0 Condivisioni

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *