Recensioni

Il top del top di Francesco Bongiorno

Editore: Self-publishing
Pagine: 73
Prezzo e-book: 2.99€
Prezzo copertina flessibile: 5.19€

Link per l’acquisto

Sinossi.
Quando Paolo, un trentenne sognatore squattrinato, riceve in eredità l’azienda del prozio, capisce che per lui è arrivato il momento della svolta, anche se questa assume le bizzarre sembianze di un’azienda che affitta topi da laboratorio.

Elettrizzato dalla nuova avventura, dà vita a un turbine di iniziative per far crescere l’impresa e farla conoscere al grande pubblico. Ma la sua intraprendenza finisce per attirare anche guai, con cui Paolo dovrà fare i conti…

I tempi cambiano, è vero. Però corrono pure, e a trent’anni non c’è più molto tempo da perdere. Se sbagli una scelta a diciott’anni e ti intestardisci per cinque anni su quella strada, cinque anni dopo me hai ancora ventitré, sei sempre un ragazzo e hai tutto il tempo per rimediare e ripartire. Ma adesso sento che non è più così, sento che ho meno frecce nell’arco; quindi tutto quello che faccio, tutte le mie azioni, hanno un prezzo maggiore. Sbagliare un tiro con dieci frecce non è come sbagliarlo se ne hai una sola, mi spiego?

Sono questi i pensieri che tormentano Paolo nel pieno dei suoi trent’anni, il bilancio di una vita da sognatore ma che, messo di fronte alla cruda realtà, sente di non aver fatto il massimo, alla continua ricerca della felicità.

Nessun lavoro stabile, nessuna donna al suo fianco, neanche un piccolo pargolo da accudire…ma non erano queste le aspettative per un trentenne? Il minimo sindacale per essere felici, soddisfatti almeno.

Invece Paolo è un trentenne con mille idee per la testa ma niente di concreto tra le mani.
Un sognatore, un utopista, illuso voi direte.

Un giorno come tanti Paolo riceve un’insolita chiamata, l’inizio di un’opportunità per una vita diversa.
L’uomo riceve in eredità l’azienda del prozio Antonio, Bianchi s.r.l., Il top del top.
Mai nome più azzeccato: l’azienda infatti si occupa di allevare e affittare topi da laboratorio.
Paolo è incredulo, sorpreso: è mai possibile che una simile occasione sia capitata proprio a lui?
Ora può finalmente dimostrare il suo valore, mettere in atto le idee che frullano e rinascono in continuazione nel suo cervello.
Riuscirà finalmente a farcela, a trovare il suo posto nel mondo?

Sai, adesso che ho finalmente combinato qualcosa, posso dirlo con certezza e senza sembrare rancoroso: niente e nessuno ti prepara alla vita. Non so se è perché nessuno vuole prepararti, o perché nessuno sa come si vive, oppure ancora, se lo sa, non sa come spiegarlo.

Il top del top è un libro brillante, ironico, originale.
I personaggi con il quale Paolo viene a contatto durante il racconto sono estremamente realistici.
Paolo è un uomo ordinario, senza superpoteri o eccezionale autorità, ma che spicca per la sua bizzarra eccentricità, una personalità fuori dagli schemi e dalle convenzioni imposte dalla società moderna. E’ un uomo fragile ma ambizioso, sfortunato ma temerario; un animo estroso che riesce a fare dei suoi punti deboli un punto di forza per crearsi nuove possibilità con intelligenza e perspicacia.

Un racconto breve che con un linguaggio semplice e una narrazione scorrevole e snella si focalizza su un messaggio chiaro e diretto, senza particolari fronzoli, crudo e diretto come la vita.

Ringrazio l’autore, Francesco Bongiorno, per avermi dato la possibilità di leggere il suo lavoro.

Buona lettura!

L’autore.
Francesco Bongiorno nasce a Pisa nel 1990. Ottenuta la laurea triennale a Roma nel 2012, completa gli studi e si stabilisce definitivamente a Milano, dove vive tuttora e lavora in un’agenzia di comunicazione. Appassionato di letture umoristiche, serie tv gialle e serie A, decide già da bambino di aggiungere alla sua lista di passioni anche la scrittura. Di cui “Il top del top” è uno dei tanti prodotti più o meno riusciti.
Instagram: @francebongio

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *