libri da leggere durante le vacanze di natale
5 cose che

5 libri da leggere durante le vacanze di Natale

Chiamarle “vacanze” di Natale, quest’anno, è davvero difficile. La spensieratezza e la serenità che dovrebbero caratterizzare i giorni delle festività non ci saranno, era prevedibile già da qualche tempo e ormai ne abbiamo la certezza. Ci sarà (per chi, ovviamente, ne avrà la fortuna!) molto tempo libero e, magari, qualche libro in più da leggere rispetto agli anni passati. Siete soliti leggere libri a tema “Natale”? Io no. Sono pochissimi i libri natalizi tra gli scaffali della mia libreria. E, per non citare titoli comuni considerati grandi classici come, ad esempio, Canto di Natale di Charles Dickens (il mio preferito su tutti) o Piccole donne di Louisa May Alcott, ho deciso di consigliare dei titoli che, in qualche modo possano ricordare le atmosfere natalizie, ma che non siano ambientati propriamente durante questo periodo. Bando alle ciance, ecco 5 libri da leggere durante le vacanze di Natale.

Cento Gianni Rodari. Cento storie e filastrocche, cento illustratori di Gianni Rodari

Natale è la festa dei piccoli. Un grande scrittore, forse il più grande, della letteratura italiana per l’infanzia è Gianni Rodari. Quest’anno abbiamo ricordato i 100 anni dalla sua nascita e, per l’occasione, ho deciso di regalarmi questo libro che raccoglie cento tra storie, filastrocche, poesie e racconti di Rodari. Un ottimo libro per i lettori più piccoli ma soprattutto per i lettori più grandi per rituffarsi nel magico mondo della fantasia.

La storia infinita di Michael Ende

Continuando a parlare di fantasia, perché non viaggiare verso Fantàsia. Il regno incantato in cui Bastiano, il piccolo protagonista, si ritroverà a vivere una meravigliosa avventura. Chi è nato tra gli anni ’80 e ’90 non potrà non ricordare il film tratto dal romanzo che veniva spesso riproposto in tv, anche durante il periodo delle feste natalizie. Il primo film, quello più conosciuto, (ci sono infatti due seguiti) è la trasposizione della prima parte del romanzo. Per questo, le vacanze natalizie, potrebbero essere l’occasione giusta per recuperare un classico della letteratura fantasy molto spesso sottovalutato e poco considerato.

Fiabe Faroesi a cura di Luca Taglianetti

Il freddo fuori, il caminetto nelle case acceso, una tazza di tè caldo e un libro di fiabe. Elementi semplici ma che sanno ricreare momenti magici. E se le fiabe e le favole dei fratelli Grimm o quelle di Andersen potrebbero risultare banali, la casa editrice Iperborea ci offre la serie delle fiabe nordiche: oltre alle Fiabe Faroesi le Fiabe islandesi, Fiabe svedesi, Fiabe danesi e Fiabe Lapponi. Fiabe che ci riportano ai miti e alle leggende del Nord dell’Europa.

L’avventura del carbonchio azzurro di Arthur Conan Doyle

E perché non dedicarsi ai gialli? Un grande classico del genere sono i racconti che vedono protagonista Sherlock Holmes, che non ha certo bisogno di presentazioni. Non è un genere che prediligo ma, grazie anche a questa edizione che mi è stata regalata anni fa, che raccoglie tutte le storie dell’investigatore inglese (quello in foto è il primo di quattro volumi), ho letto in pochi giorni tutti i racconti. In particolare vi segnalo L’avventura del carbonchio azzurro, ambientato durante il periodo natalizio.

Belgravia di Julian Fellowes

Avere qualche giorno libero potrebbe anche essere l’occasione giusta per recuperare qualche classico. Belgravia, ci tengo a precisarlo subito, non è un classico, visto che è stato scritto nel 2016. Ma, per ambientazione, personaggi e intrecci narrativi, ricorda molto i romanzi della letteratura inglese e potrebbe essere un buon compromesso per chi non è avvezzo ai grandi classici. A me ha tenuto compagnia durante il lockdown di Marzo e si è rivelato un buon compagno, perfetto per viaggiare nel tempo e nello spazio pur rimanendo sul divano di casa!

Quali sono i vostri consigli sui libri da leggere durante le vacanze di Natale?

Prossimi appuntamenti:

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI
0 Condivisioni

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *