5 cose che,  Film

5 film che mi hanno fatto piangere

Con l’appuntamento di oggi con 5 cose che diciamo addio alla nostra dignità! Parliamo infatti di film che ci hanno fatto piangere. Siete dalla lacrima facile o il vostro cuore da cinefilo è resistente alla scalfittura?
Io sì, lo ammetto, sono dalla lacrima facile anche se mi capita molto spesso di commuovermi e molto raramente di singhiozzare guardando un film.
Ecco quindi 5 film che mi hanno fatto piangere.

Pearl Harbor

Come tutto, ci sono delle eccezioni. Una di queste è il film del 2001 che ripercorre l’attacco della flotta aerea giapponese alla base americana nel 1941. In realtà, la parte storica fa solo da sfondo, al centro delle vicende c’è la questione “sentimentale” dei tre protagonisti. Ho visto per la prima volta 4 o 5 anni dopo l’uscita del film, in piena adolescenza. E faccio finta di dare la colpa a questo per giustificare il pianto disperato in cui sono scoppiata da circa metà film fino alla fine.

Coco

Altra eccezione, decisamente più recente. Ad essere sincera i film di animazione sono i film con cui mi capita di commuovermi più facilmente! Coco, film Disney Pixar del 2017, che ho recuperato lo scorso anno, è stato tra gli ultimi con cui mi è capitato. Ho adorato l’ambientazione messicana durante la celebrazione del Dia de Muertos e i personaggi!

Il pianista

Prima di leggere il libro scritto da Wladyslaw Szpilman in cui il pianista polacco racconta la sua storia, ho visto il film di Roman Polanski tratto dal libro ed è entrato a far parte dei miei preferiti. Szpilman racconta ciò che ha vissuto in prima persona durante la seconda guerra mondiale e, in particolare, durante l’invasione delle truppe tedesche a Varsavia. L’interpretazione di Adrien Brody è straordinaria, non a caso ha vinto l’Oscar come miglior attore protagonista. Avrei potuto completare la lista con film ambientati in questo periodo: La vita è bella, Schindler’s List, Il bambino con il pigiama a righe. Impossibile rimanere impassibili davanti a questi film.

One day- Un giorno

Avevo citato, anni fa, il romanzo omonimo di David Nicholls da cui è tratto il film tra i libri che mi hanno commosso. Quello che più colpisce è il finale, completamente inaspettato. Nonostante io lo abbia visto dopo aver letto il film, consapevole quindi di come sarebbe andata a finire, sono rimasta colpita lo stesso.

Sulla mia pelle

Il film, del 2018, per la regia di Alessio Cremonini, ripercorre la vicenda di Stefano Cucchi, arrestato e picchiato a morte. Nel film/documentario, Stefano non appare come il protagonista completamente “buono” ma sicuramene vittima di una grave violazione dei diritti umani da parte di un sistema che dovrebbe salvaguardarli. La storia di Cucchi è drammatica, le immagini portate alla luce dalla sorella di Stefano, Ilaria, che ritraggono Stefano dopo la sua morte sono indelebili ma l’interpretazione di Alessandro Borghi è impressionante, il risultato è l’essersi cucito Stefano e la sua storia davvero sulla sua pelle.

Quali sono i film che vi hanno fatto piangere?

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che…” Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI
0 Condivisioni

2 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *