5 cose che

5 raccolte di racconti

Buongiorno e buon Venerdì!
Oggi nessun ritardo ma in puntualissima per il nuovo appuntamento con la rubrica del Venerdì 5 cose che.

Oggi si parla di racconti! Racconti sì o racconti no? Per me, racconti nì. Devo essere sincera, il racconto è una forma narrativa a cui non sono molto vicina, a prescindere dal genere letterario. E perché? Non riesco a capirlo nemmeno io. La mia non è però una chiusura totale e, infatti, ci sono delle eccezioni…delle belle eccezioni! Ecco quindi 5 raccolte di racconti:

La boutique del mistero di Dino Buzzati

Una raccolta di racconti che si è rivelata una vera e propria scoperta letteraria. Infatti non solo mi ha fatto rivalutare i racconti ma mi ha anche aperto a Buzzati, autore di cui non avevo ancora letto nulla. I suoi racconti mi hanno conquistata, grazie a una scrittura poetica, onirica, fantastica e sicuramente geniale. Leggendolo, mi ha ricordato Calvino ma con dei toni molto meno ironici che fanno spazio a una malinconia, talvolta inquietudine, che fa da sfondo ai 31 racconti di questa raccolta.

Marcovaldo di Italo Calvino

racchiudere e puntare tutto in una sola parola. Ecco quindi 5 libri con titoli di una sola parola.

L’ho appena nominato e mi sembra più che giusto citarlo visto che Marcovaldo è un mio libro del cuore. “Marcovaldo” è una raccolta di 20 racconti aventi per protagonista l’omonimo personaggio: i racconti sono indipendenti l’uno dall’altro ma legati, oltre da personaggi che si ritrovano, dalla scelta di averli ordinati a seconda della stagione in cui sono ambientati: Primavera, Estate, Autunno, Inverno. Marcovaldo è un personaggio unico nella sua semplicità e in ogni racconto scopriamo un po’ di più della sua personalità, del suo lavoro, della sua famiglia, della sua vita, della sua quotidianità. Una quotidianità fatta anche di un pizzico di fantasia ma che è anche una vivida rappresentazione dell’Italia degli anni ’50/’60.

Istantanee. Dieci racconti per sognatori diurni di Matteo Zanini

I racconti, diversi tra loro per ambientazione e personaggi, prendono vita per proprio conto. Non c’è nessun vero e proprio elemento in comune se non un filo conduttore che fa da sfondo e a volte da protagonista in ogni storia: il sogno. In ogni storia infatti, in un modo o nell’altro, si fa riferimento al mondo onirico e grazie ad uno stile elegante e raffinato, Matteo Zanini riesce a farci viaggiare con la fantasia, in un continuo scambio tra finzione e realtà. 

Hotel Mezzanotte di Michele Botton

Michele Botton riesce a farmi leggere generi che di solito non leggo. Hotel Mezzanotte è infatti una raccolta di racconti horror che ho, inaspettatamente, divorato ed è quasi impensabile visto che mi impressiono ancora a guardare la copertina. Mia sorella ne aveva parlato talmente bene che mi ha incuriosita. Quello che rende inquietante questa raccolta non è tanto il genere in sé, bensì il fatto che molti dei racconti inizino con situazioni o personaggi abbastanza veritieri ma finiscono in eventi sconvolgenti.

Tutto Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle

Concludo quindi con una raccolta a cui sono molto legata. L’edizione in foto è una vecchia edizione della raccolta che mi è stata regalata ma tuttora si possono trovare le raccolte che racchiudono tutti i racconti dedicati a Sherlock Holmes, personaggio letterario che non ha certo bisogno di presentazioni!

Quali sono, invece, le raccolte di racconti che consigliate? Direi che sia arrivato il momento, per me, di iniziare a colmare questa lacuna.

Prossimi appuntamenti:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5-cose-che.jpg
Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che… Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

0 Condivisioni

Un commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *