5 cose che

5 libri per superare il blocco del lettore

Più raccapricciante di Pennywise, più temuto di Voldemort, più terribile di Dracula…riesce a spaventare qualsiasi lettore!
È lui: il blocco del lettore!
Sei lì che stai per scegliere la prossima lettura, apri un libro, provi a leggerlo ma no, non è quello giusto. Allora lo metti da parte e prendi in mano quel romanzo che volevi leggere da tanto ma no, non va bene neanche questo. Ne provi un altro, forse forse ci siamo. Ma poi lo chiudi, guardi un episodio di qualche serie tv, esci per una passeggiata, guardi un film… il libro rimane chiuso!
E passano le ore, i giorni, le settimane, a volte anche di più. Prima o poi, tutti facciamo i conti con “il blocco”, un periodo in cui il richiamo verso la lettura viene meno, non riusciamo a trovare l’ispirazione, la concentrazione, la lettura giusta. C’è una soluzione certa per superarlo? Ovviamente, no.

In questo nuovo appuntamento con la rubrica del Venerdì, 5 cose che, ho individuato 5 libri per superare il blocco del lettore, 5 consigli di lettura che, secondo me, possono aiutare a superare questi momenti.


Durante la mia esperienza da lettrice, questi momenti capitano spesso, soprattutto nell’ultimo anno! Nonostante il tempo a disposizione sia stato molto di più rispetto alla “normalità”, sotto questo aspetto, ho risentito molto della situazione che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo, facendo spesso fatica a concentrarmi leggendo. Lo scorso Gennaio, ad esempio, è iniziato alla grande, con delle belle letture. Febbraio e Marzo, invece, sono stati pessimi. Lo scorso mese, invece, ci sono stati segni di miglioramento anche grazie a una lettura:

L’assassinio di Roger Ackroyd di Agatha Christie

Da Gennaio (…non proprio tutti i mesi) sto partecipando alla #ReadChristie2021, la sfida letteraria organizzata dall’Agatha Christie Limited, la società che detiene i diritti delle sue opere, e gestita qui in Italia, tra gli altri blogger, anche da Chiara e Matteo di @libriamociblog. La lettura di Aprile mi ha conquistata! Sono riuscita a terminarla in pochissimi giorni fino ad arrivare al finale, a dir poco geniale. Non leggo molti gialli e, a oggi, sono pochissimi i romanzi letti della Christie, ma leggendo questo libro mi sono ripromessa di leggerne di più! Se scritti bene, credo che riescano a coinvolgere completamente il lettore portandolo all’interno della storia. Quest’anno, Chiara e Matteo hanno affidato ogni tappa mensile a un bookblogger diverso. Questo mese è il nostro turno! Abbiamo scelto “Polvere negli occhi”, se vi va di partecipare, vi aspettiamo nel gruppo Telegram dedicato .

Marcovaldo di Italo Calvino

racchiudere e puntare tutto in una sola parola. Ecco quindi 5 libri con titoli di una sola parola.

Credo che il libro di Italo Calvino possa essere d’aiuto nel superare il blocco del lettore per due motivi: si tratta infatti di una raccolta di novelle e il personaggio al centro di queste storie è davvero buffo! Quando infatti ho questi momenti, tendo ad allontanare i libri con tante pagine, preferendo quelli più brevi. Per questo una raccolta di racconti o, come in questo caso, di novelle credo che possano aiutare a dare quel senso di appagamento nell’aver terminato qualcosa. Con Marcovaldo, Calvino mette in piedi un libro ricco di giochi di parole, di situazioni buffe e comiche a cui si uniscono un filo di malinconia e le riflessioni legate alla quotidianità di una società, quella dell’Italia degli anni ’50/’60, che sta cambiando.

Le cronache di Susetta. La zanzara che non s’arriccetta di Giuseppe De Stefano

Ogni occasione è buona per consigliare questo libro! E questa mi sembra proprio quella giusta. I motivi per cui lo inserisco in questa lista, sono gli stessi che ho indicato per il libro di Calvino. Leggendo il libro di Giuseppe De Stefano, mi è tornato in mente il libro di Calvino, anche se, come ho scritto e sottolineato anche nella recensione, pur trovando dei punti in comune tra i due libri, è ben lontana l’idea che Giuseppe possa aver in qualche modo “copiato”. 
Sono sicura che se anche Susetta non riuscisse a far tornare la voglia di leggere, sicuramente riuscirà a portarvi del sano buonumore! Leggere le sue avventure insieme al suo amico umano Peppino, è veramente uno spasso! Ma anche in questo caso non mancano momenti e passaggi più riflessivi.

Zerocalcare

E ogni occasione è buona per consigliare Zerocalcare! Mi piacerebbe leggere più fumetti, ma mi rendo conto che sia un mondo veramente ampio. Zerocalcare è stato per me un ponte verso questo mondo. I suoi libri, le sue storie sono ironici ma sono anche il riflesso della nostra società e, in particolare della mia generazione.

Stardust di Neil Gaiman

C’è stato però un periodo davvero molto lungo, negli anni della fine adolescenza, in cui sono stata lontana dai libri. Un giorno, per caso, ho visto su una bancarella la copia di Stardust di Neil Gaiman che vedete in foto. Non sapevo nulla del libro e ben poco dell’autore. Ho iniziato a leggerlo ed è subito tornata la magia. Una lettura che mi ha spinto poi ad aprire il blog, è stata proprio quella di Stardust, infatti, la prima recensione!

Come riuscite a superare i vostri momenti da “blocco del lettore”? Quali sono i libri che consigliate?

I prossimi appuntamenti:

Ogni settimana proporremo una lista di 5 “cose”: 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook “Blogger: 5 cose che… Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI
0 Condivisioni

2 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *